Francesco Molinari ha vinto la Race To Dubai 2018!

Nei precedenti tornei stagionali Molinari aveva guadagnato troppo margine di vantaggio sui suoi sfidanti e in questo modo ha vinto la Race To Dubai 2018!

Un finale (quasi) scontato:

Ci sarebbe voluto un Tommy Fleetwood in versione Ryder Cup per poter togliere lo scettro di miglior giocatore Europeo a Francesco quest’anno. L’inglese avrebbe dovuto vincere il DP World Tour Championship e sperare in un disastroso torneo da parte di Molinari. Alla fine invece è andata come tutti si aspettavano ed il campione torinese, anche con una prestazione non eccellente, è riuscito a diventare numero 1 d’Europa a livello golfistico e 6° al mondo! Chicco è riuscito a vincere questa Race to Dubai con un distacco di 1 milione e 641 mila punti dal secondo classificato. Un distacco davvero grande nonostante lo sforzo del suo grande amico e super compagno di Ryder Cup Tommy Fleetwood. L’inglese ci ha provato fino a sabato ma poi ha dovuto arrendersi al miglior momento golfistico di Willet, che ha poi vinto il torneo, e di altri grandissimi come Noren, Garcia, Stenson, Mc Ilroy ed altri 11 che sono riusciti a giocare meglio di lui in quest’ultimo torneo delle Rolex Series.

 

Qualche accenno sulla Race to Dubai:

La Race to Dubai è una competizione lunga una stagione che vale l’incoronazione del miglior giocatore dell’EUROPEAN TOUR! Vengono scelti 47 tornei in 30 paesi ed in quattro continenti con tappa finale il torneo DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP di Dubai che celebra la connettività globale di questa metropoli moderna e del torneo golfistico europeo. In questa competizione il punteggio viene calcolato come somma dei montepremi vinti in questi vari tornei. I primi 10 giocatori classificati alla fine della stagione che condividono poi un bonus della Race to Dubai da 5 milioni di dollari. La RACE TO DUBAI ha visto la luce nel 2009 e Francesco Molinari è stato il primo golfista italiano ha riuscire a scirvere il suo nome nell’elenco dei grandi campioni. Parliamo di fuoriclasse come Rory McIlroy (3 vittorie) ed Henrik Stenson (2 vittorie), ed ancora Martin Kaymer, Luke Donald e Lee Westwood. In precedenza era semplicemente conosciuto come  come Order of Merit. 

 

Un Francesco incredulo ed entusiasta:

Sono state davvero curiose le dichiarazioni di Francesco che, per l’ennesima volta, ha dimostrato un’umiltà sportiva impressionante dopo tutto ciò che ha fatto vedere quest’anno in diversi e prestigiosi tornei di golf professionistici. Ecco alcune delle sue dichiarazioni: “Questo per me è un momento incredibile, ma ora avrò tempo per sedermi, rilassarmi e pensare a quanto accaduto in questi ultimi mesi. Quando questa mattina sul tee di partenza mi hanno presentato come vincitore dell’Open Championship e leader della Race To Dubai mi sembrava tutto quasi surreale. È più di quanto avessi mai immaginato di raggiungere. Ci sono tanti giocatori che ritengo più bravi di me i quali non sono ancora riusciti a vincere un major o la Race To Dubai: raggiungere tali obiettivi in una sola stagione è semplicemente qualcosa di eccezionale.” Ed ancora: “E’ stato un anno unico – ha continuato il miglior giocatore dell’European Tour 2018 – andato oltre ogni più rosea aspettativa. La prima vittoria in un Major, il trionfo in Ryder Cup dove non avevo mai vinto un incontro e in un colpo solo sono riuscito a impormi in cinque sfide. Sono senza parole. Sono felicissimo e ora voglio godermi questo successo”. Francesco, finalmente potrai godere di meritato riposo e relax contemplando quanto sei riuscito ad ottenere in questo anno magico ma…  il talento è questo, è tuo, e con il duro lavoro hai ottenuto questi brillanti risultati. Ricordati sempre che con questo mix, nulla ti è precluso! ?⛳? GO Frankie, GO!

 

Presidente super tifoso…

Il Presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti, è stato vicino a Chicco tutti i 5 giorni ed era presente ieri nel parterre di Dubai da dove ha potuto vedere dal vivo l’acclamazione del campione di cui lui è un super tifoso! Questa la sua dichiarazione:  “È un successo stellare, di enorme valore ed inimmaginabile. Francesco è raggiante per questa vittoria. Presto tornerà in Italia a godersi i riconoscimenti del CONI e di tutto lo sport italiano”.  Per il talento golfistico azzurro è pronta in fatti la cerimonia del Coni dove verrà insignito, a Roma, del Collare d’oro al merito sportivo. Il Presidente della Federgolf è rimasto davvero entusiasta per la spettacolare annata dei professionisti golfisti nazionali, come dimostra anche l’ultima prova di Pavan 22° nel DP World Tour Championship e soprattutto per il capolavoro compiuto da Francesco Molinari che farà da traino per l’evoluzione golfistica in Italia da qui alla Ryder Cup di Roma 2022!

Comments

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    Translate »